Traduzione Tedesco

La traduzione tedesco-inglese e inglese-tedesco è uno dei servizi offerti dalla nostra agenzia di traduzione.

La nostra agenzia di traduzione è specializzata nella traduzione da e verso il tedesco di tutti i tipi di testi e argomenti.

Il servizio di traduzione del tedesco si realizza in due fasi fondamentali:

Fase di Traduzione:

I traduttori professionali tedeschi madrelingua nella nostra agenzia traducono solo nella loro lingua madre e unicamente tipi di testi in cui sono specializzati.
Per la traduzione del tedesco si utilizzano le più avanzate tecnologie di traduzione, assicurando pertanto i migliori risultati.

Lettura attenta e Revisione:

Per garantire una totale fluidità ed una perfezione linguistica assoluta, presso la nostra agenzia di servizi, ogni traduzione da e verso il tedesco viene attentamente riletta e revisionata da un traduttore madrelingua.

Offriamo anche servizi di localizzazione di siti web e software da e verso il tedesco.

Se ha bisogno di un traduttore di tedesco, non esiti a provare e ci contatti.

Varietè della lingua tedesca

- Lingua standard
Benchè si utilizzi il termine "tedesco" per riferirsi alla lingua scritta, in tutto il territorio di lingua tedesca nella lingua parlata esiste una grande varietà di dialetti. Il tedesco standard, chiamato Hochdeutsch, non nacque da un dialetto concreto ma si originò da vari dialetti (soprattutto del centro e del sud) come lingua scritta. A partire dal secolo XV, il tedesco rendeva possibile la comunicazione scritta tra i diversi popoli vicini, ma quando si trattava di parlare con esisteva un regime unificato. La crescita dell'importanza del teatro nel secolo XIX spinse i responsabili delle compagnie a individuare una forma comune di recitare, che potesse essere compresa in tutto il territorio allora esistente. Nacque così il "tedesco per i testro", che alla fine divenne la pronuncia standard del tedesco, anche se alcune delle sue regole non sono legate a questioni linguistiche quanto ad acustiche.
Attualmente, nella maggior parte delle regioni del nordl della Germania, la popolazione ha abbandonato i suoi dialetti e a livello colloquiale si parla il tedesco standard, a parte i casi più estremi della valle del Ruhr e il Sud dello Stato di Brandeburgo, nella cosiddetta Sassonia prussiana, dove praticamente è scomparso ogni traccia del dialetto. Questo non si verifica nel sud della Germania, Austria nè tantomeno in Svizzera, dove il tedesco stardard non si parla, a parte in rare occasioni. In alcune regioni della Germania, soprattutto nelle grandi città, buona parte della popolazione parla esclusivamente il tedesco standard.
Il tedesco standard presenta alcune differenze regionali, soprattutto nel vocabolario, oltre che a livello di pronuncia e grammatica. Queste differenze sono molto più lievi di quelle che esistono tra i dialetti locali. Il tedesco è considerato una lingua decentralizzata, poichè la varietà dei tre principali paesi di lingua tedesca sono considerate standard allo stesso modo.

- Dialetti
A lato della lingua tedesca standard coesistono innumerevoli variet&a dialettali. Le variazioni tra i vari dialetti sono enormi; i dialetti dell'alto tedesco e del basso tedesco sono totalmente distinti, tamo che coloro che parlano il tedesco stamdard non sono comprendono i dialetti del tedesco.
È possibile fare una distinzione tra i dialetti del tedesco, quelli del basso tedesco e quelli dell'alto tedesco.
La separazione tra entrambe le zone viene chiamata Linea di Benrath, una linea che separa le zone nelle quali si verificò la seconda mutazione consonantica da quelle dove non si verificò. Questa trasformazione si produsse attorno al 500 d.C. in tutto il territorio a sud di questa linea; i dialetti di queste popolazioni hanno dato origine all'alto tedesco attuale. I dialetti dei popoli situati a nord di questa linea hanno dato vita all'inglese, olandese, frisone e i dialetti del basso tedesco.
Si può individuare una seconda linea tracciata dal fiume Meno. A sud di questa linea troviamo la seconda mutazione che si verificò nella sua completezza (alto tedesco o Oberdeutsch), a nord solo parzialmente (tedesco medio o Mitteldeutsch, dai quali deriva il tedesco standard).
Il gruppo Alto-Medio tedesco si divide nei seguenti dialetti:
Il bavarese o austrobavarese che si estende nel territorio della Vecchia Baviera, nella maggior parte dell'Austria eccetto il Voralberg, così come nella regione italiana del Tirolo meridionale.
• Il francico renano, considerato una fase di transizione tra l'alto ed il basso tedesco, e dove si registra una gran dispersione di isoglosse.

• Il francico del Mosela. Si parla nel Sud della Renania (Treveri) e nel Lussemburgo e costituisce la base della lingua lussemburghese standard.

• Il francone, parlato in Franconia (zona settentrionale della Baviera). Il suo dominio linguistico comprende le città di Würzburg, Núremberg y Bayreuth. È la lingua che utilizzò Hans Sachs nella sua opera e nel secolo XVI era vicina linguisticamente ai dialetti dell'Alta Sassonia.

• L'alto sassone, parlato nello stato della Sassonia, cosiè come nel Sud di Brandeburgo. Oggi viene considerato un dialetto comico, tuttavia, nel secolo XVIII formava il paradigma del tedesco standard. La lingua della cancelleria di Leipzig fu utilizzata da Lutero nella traduzione dell Bibbia e si usa come base del tedesco normativo.

• L'alemannico, parlato in quasi tutto il Baden-Würtemberg (ad eccezione della fascia settentrionale), Alsazia, Svizzera, Alsacia, Suiza, la Suabia Bávara, Liechtenstein y el Vorarlberg. Si tratta della lingua utilizzata da Wolfram von Eschenbach, Walther von der Vogelweide ed altri giullari del mediovevo tedesco, così come da autori posteriori come Sebastian Brant (autore de "La nave dei folli"). Quest'area linguistica mantenne per secoli una varietà standard propria, che fu gradualmente sostituita dal tedesco moderno nel secoli XVII E XVIII.

Per quanto riguarda il gruppo basso tedesco, questo si divide nelle seguenti modalità linguistiche:

• Il basso sassone o basso tedesco propriamente detto, che si parla in tutto il sud della Germania, oltre che nel nordest dell'Olanda.

• Il basso francone (Niederfränkisch), il cui dominio linguistico si estende in gran parte dei Paesi Bassi, Fiande, così come nelle comarche renane che confinano con tali paesi. Il dialetto dell'Olanda e della Zelanda, l'olandese, divenne nel secolo XVII la lingua standard di questi territori.

- Il tedesco svizzero

Nel caso dei dialetti del tedesco svizzero esistono diverse modalità a seconda della zona geografiche. Infatti, esiste per esempio il Züridütsch (il tedesco di Zurigo), Bärndütsch (di Berna), Urnerdüütsch (di Uri), Luzärnerdütsch, (di Lucerna), Baseldiitsch (di Basilea), Sanggallerdüütsch (di Sankt Gallen), Wallisertiitsch (del Valais).

Si tratta in tutti questi casi di dialetti parlati. Gli svizzeri parlano quindi una lingua di tipo dialettale ma scrivono, cioò nonostante in tedesco standard. Sebbene esista una tendenza minoritaria che cerca di riflettere la lingua dialettale a livello scritte (per lo più emails, sms).