Traduzione Italiano

La traduzione italiano-inglese e inglese-italiano è uno dei servizi offerti dalla nostra agenzia di traduzione.

La nostra agenzia di traduzione è specializzata nella traduzione da e verso l'italiano di tutti i tipi di testi e argomenti.

Il servizio di traduzione dell'italiano si realizza in due fasi fondamentali:

Fase di traduzione:

I traduttori professionali italiani madrelingua nella nostra agenzia traducono solo nella loro lingua madre e unicamente tipi di testi in cui sono specializzati.
Per la traduzione dell'italiano si utilizzano le più avanzate tecnologie di traduzione, assicurando pertanto i migliori risultati.

Lettura attenta e Revisione:

Per garantire una totale fluidità ed una perfezione linguistica assoluta, presso la nostra agenzia di servizi, ogni traduzione da e verso l'italiano viene attentamente riletta e revisionata da un traduttore madrelingua.

Offriamo anche localizzazione di siti web e software da e verso l'italiano.

Se ha bisogno di un traduttore di italiano, non esiti a provare e ci contatti.

Scrittura

L'italiano utilizza 21 lettere dell'alfabeto latino. Non si usano le lettere k, j, w, x, y. La h ha un uso limitato e generalmente segue la g o la c.
Le vocali possono avere l'accento grafico, di solito alla fine della parola; oggi giorno, a causa della particolarità della tastiera italiana, molti italiani sostituiscono il simbolo dell'accento con quello dell'apostrofo. L'accento può essere piano o acuto e può indicare non soltanto una sillaba accentata ma anche il grado di apertura della vocale, che può essere aperta o chiusa.

Grammatica dell'italiano

La grammatica dell'italiano è molto simile a quella del francese e dello spagnolo.
In italiano, il sostantivo ha due generi: maschile e femminile, e due numeri: singolare e plurale. I sostantivi che terminano in -a in italiano sono generalmente femminili, quelli che terminano per -e possone essere maschili o femminili. Il plurale si forma con -e se il termine finisce per -a o per -i quando la parola termina per -o o -e. Esistono numerose eccezioni derivanti dal latino.
In italiano, i verbi possono coniugarsi all'indicativo, congiuntivo, condizionale, ed imperativo. Ci sono tre forme impersonali, l'infinito, il gerundio e il participio.
I verbi si suddivono in tre categorie o coniugazioni: i verbi in -are, i verbi in -ere e quelli in -ire. Esistono anche i verbi irregolari.